Tutti i segreti del velo

Maggio mese delle spose…di metri di tulle, di sorrisi e fiori. Qual’è l’oggetto più affascinante ed intrigante che caratterizza la sposa? Andiamo alla  scoperta di  tutti i segreti del “velo”…

sposa1 sposa felice

Forse non saranno proprio tutti, ma spero comunque di stupirvi almeno un po’ su questo argomento davvero … misterioso! Innanzitutto una precisazione : il velo non è démodé, ne esistono tantissime varianti e rappresenta quel tocco in più per sentirsi davvero una sposa perfetta.

Il velo non è solo un accessorio, racchiude valori simbolici diversi da cultura a cultura ed in epoche diverse, inoltre garantisce un effetto scenografico :  a volte romantico a volte sbarazzino. Che sia corto o lungo, liscio o vaporoso, a più strati o con bordo in pizzo, moderno o ereditato dalla nonna, si indossa per dare al vestito il tocco finale e sentirsi davvero speciali.

sposa1a sposa2a

Prima un po’ di storia ed infine una carrellata di veli per aiutarvi a scegliere quello giusto per voi!

Nell’antichità quando i matrimoni erano combinati, si usava nascondere la sposa sotto un velo per coprire il suo volto: questo avveniva soprattutto quando la sposa non brillava particolarmente per bellezza. Lo sposo poteva alzare il velo solo alla fine della cerimonia ovvero quando non era possibile tornare indietro! Nell’antica Roma le cose andavano decisamente meglio ed il velo detto “flemmum” era indossato dalla sposa come simbolo di buon augurio: durante la cerimonia veniva posto anche sulla testa dello sposo, come se si intendesse proteggere la coppia. Sopra il velo spesso veniva posta una coroncina di mirto e fiori di arancio.

Nel Medioevo il velo veniva fermato al capo con fili d’oro e perline ed era credenza comune che avesse il compito di proteggere la sposa da gli spiriti maligni o dal malaugurio. Cambiando area geografica in Giappone, ad esempio, la tradizione vuole che il velo venga indossato dalla sposa per nascondere la sua … gelosia! e pensare che in altre culture si usa per nascondere il viso della donna agli sguardi di altri uomini!

Oggi che il velo ha perso parte del suo ruolo rimane comunque un accessorio affascinante, un ottimo complemento per rifinire un look.

schema semplificato che classifica la tipologia del velo in base alla lunghezza

schema semplificato che classifica la tipologia del velo in base alla lunghezza

Vorrei iniziare da quelli corti sicuramente più sbarazzini come la VELETTA : in inglese birdcage veil è il velo più corto in assoluto, perfetto per un matrimonio vintage o un matrimonio civile. Può essere appuntata sulla sommità della testa o lateralmente e la lunghezza può variare dalla fronte al mento.

veletta1 veletta2

Il velo a triangolo è solitamente lungo fino alle spalle, si appunta con un pettinino ed è costituito da più strati che conferiscono volume.

velo attaccato all'acconciatura  velo attaccato all'acconciatura3

Passando ai veli di lunghezze maggiori abbiamo:  Il velo a scialle, solitamente lungo fino alla vita, che copre le spalle, adatto per i vestiti più scollati, soprattutto per chi si sposa in chiesa.

velo da togliere sposa con velo da tirare su

Il velo all’americana o a voliera è più lungo dietro e corto davanti, copre il viso della sposa durante il suo ingresso in chiesa ed in genere viene alzato dallo sposo quando la sposa raggiunge l’altare.

anni 20 anni20_1

Il velo anni ’20 ricorda un po’ la cloche che era estremamente popolare all’epoca ed è spesso decorato con pizzo, nastri o perle. Il velo a mantiglia è semplicemente appoggiato sul capo e di solito bordato di pizzo, durante la festa che seguirà il matrimonio potrà essere poggiato sulle spalle come uno scialle. Il velo a cascata è appuntato sulla nuca e può arrivare fino a terra ed è davvero spiritoso!

velo a mantiglia velo a scialle

Il mio consiglio Bon Ton: ricordate che il velo va assolutamente tolto durante il ricevimento!!

velo a cappella velo a cattedrale

I veli più lunghi in assoluto sono : il Velo a cappella e quello a Cattedrale che fanno parte dello strascico. Quest’ultimo rappresenta una tentazione irresistibile, ma sceglierlo richiede padronanza e sicurezza in sè stesse accompagnato da un’andatura certa e dimestichezza nei movimenti … ma se questo non è proprio il vostro campo, ci sarò io per aiutarvi ad essere altere, ma non altezzose, sicure e con un portamento da vera star, come è giusto che sia!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...