Il profumo ed il calore dell’accoglienza (e non solo) al Fall Party di Miki Chic

I primi fiori di primavera, il profumo di bucato steso al sole , le lenzuola di lino ed il  talco sulla pelle sono le emozioni da cui nascono le fragranze di Puro Tatto è ciò che ho scoperto mercoledì scorso al Party d’autunno organizzato da Miki Chic in via Plinio a Roma. Michela Papocchia ci ha abituato (a dire il vero viziato) a questi appuntamenti nel cambio di stagione in cui è possibile vedere e provare i capi della nuova collezione gustando un bicchiere di vino in questa occasione offerto da Cantina Riccio.

 

Ed è proprio un piacere incontrare le amiche in questo clima così parigino (ha fatto anche qualche goccia di pioggia quasi a creare la giusta atmosfera!).

Le vaporizzazioni con  Puro Tatto profumano nella casa con diffusori e candele, ma anche con saponi e fragranze per il corpo che mi hanno colpito perchè sono davvero in simbiosi con capi di loro produzione.  Tutto di lavorazione artigianale vanta tra gli ingredienti l’Iris talcato che lascia nell’ambiente e negli indumenti un delizioso aroma a cui seguono nelle note di testa anche agrumi di Sicilia, violetta ed edera per terminare con muschio bianco ed ambra. Tra i capi che caratterizzano le collezioni di Puro Tatto quelli in 100% cashmere e quelli in fibra di latte la cui produzione vorrei condividere con voi, perchè, probabilmente come per me, sarà una novità.

La fibra di latte nasce nel 1935 proprio dalla lavorazione della proteina del latte e battezzata Lanital per le caratteristiche simili a quelle della lana.  Per ottenere la fibra del latte il processo è abbastanza laborioso: prima bisogna disidratare il latte e scremarlo e poi con tecniche di bio ingegneria viene reso nuovamente fluido per la tessitura ad umido. Ne risultano tessuti, caldi, morbidi e particolarmente piacevoli al tatto che ho avuto modo di provare proprio in boutique!

Le novità di questa stagione sono davvero tante e si vanno ad aggiungere a marchi e capi che sono un’istituzione : One Shirtaporter, La Fabrique, Circolo 1901 , My Bag, Anneclaire… e cosa dire degli originali cappelli di Mad Hats?

Non vi resta che fare un salto a Via Plinio,24/26 a Roma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...