Roma Sposa 2018 mi è piaciuta perchè…quest’anno mi (ri) sposo!

Mentre la manifestazione giunge alla sua 30sima edizione io mi avvicino ai (primi) 25 anni di matrimonio per cui quest’anno partecipare a Roma Sposa ha avuto un profumo tutto speciale. Speciale anche la location il Roma Convention Center “La Nuvola” la struttura ideata e realizzata da Fuksas, situata al centro del quartiere Eur, che ospita la manifestazione dal  18 al 21 gennaio. Come sempre RomaSposa  si è dimostrata  l’occasione ideale per i futuri sposi per studiare tutti i dettagli del giorno più importante della loro vita.  Io ho partecipato con la mia amica Luisa che sarà l’ufficiante della cerimonia che si svolgerà nel mio giardino a maggio in cui ripeterò le “promesse” al mio Fabrizio.

Quattro giorni dedicati esclusivamente al wedding con le soluzioni dei maggiori esperti del settore, con novità e tendenze, sfilate (una ogni ora), consigli sulle fotografie e sulle bomboniere e un’area Wed Academy, uno spazio riservato a workshop, incontri e conversazioni tra i futuri sposi e i maggiori esperti dei diversi settori in cui ho incontrato molti cari amici protagonisti del mondo wedding…La prima  è stata la fotografa Michela De Nicola con la quale ho giocato al Mirror Selfie di Photoboot Roma e ringrazio per la pazienza Alessandro Zingone che ci ha donato le copie cartacee dei nostri “scatti” e mi ha illustrato le vaste scelte per momenti divertenti durante una festa :dal compleanno al matrimonio dagli scatti Polaroid alle cabine. Il gioco delle foto è sempre divertente e gradito a tutte le età. Rimanendo in tema di fotografie incontriamo anche il carissimo Vinicio Ferri famoso per la sua fotografia creativa ed artistica.

Scelte infinite per l’abito e tante idee innovative come Secret d’Amour”di Maria Celli in cui  l’abito da sposa diventa scrigno di un messaggio d’amore. Sempre più spose” – afferma la stilista  – “Mi chiedono di creare per loro qualcosa di unico… ho pensato di nascondere un piccolo segreto d’amore all’interno di ogni abito ispirandomi ai romanzi del passato. Si tratta di un cuore realizzato nel medesimo tessuto dell’abito da inserire in una tasca nascosta nella gonna per Lei o nel taschino della giacca per Lui. L’ho chiamato Secret d’Amour perché questo romantico cuoricino – sul quale viene ricamata in cristalli l’iniziale della persona amata – nasconde, a sua volta, una piccola tasca dove poter riporre un personale messaggio d’amore da poter indossare per l’intera giornata delle nozze. La sera, nell’intimità, i due cuori vengono scambiati e si procede alla lettura dei messaggi scritti sui rispettivi cartigli in pergamena, così da ripetere la promessa d’amore in privato”…Davvero romantico!

Ho incontrato anche la stilista Antonella Rossi che presto inaugurerà un nuovo store a Via Giulia a Roma che presenta capi sempre molto raffinati e rifiniti nei minimi dettagli. Novità (per me) anche la versione Bridal di Max Mara da sempre un marchio che amo. Essenziale l’abito di Antonio Riva Milano esposto come pezzo unico. Molto bello anche lo stand di Miriam Pieralisi che è stato luogo di numerosi scatti. Un saluto anche alla stilista Paola Cipriani sempre romantiche e femminili le sue creazioni inserite in un contesto a lei caro: la riproduzione del castello di Santa Severa ed il mare…gli altri li dovrete scoprire voi!

Pizzi, tulle, organza e seta davvero l’imbarazzo della scelta…sembra che saranno di tendenza i guanti e credo che tirerò fuori dalla scatola quelli che ho usato un quarto di secolo fa!

Anche per quanto riguarda bomboniere ed allestimenti e catering le proposte sono tantissime e molte di gran gusto come quelle di Villa Sanna e di Aminta Resort che mi hanno particolarmente colpito e hanno stimolato la mia fantasia.

Le proposte beauty per le spose sono originali ed innovative ed in fiera si può ricevere un coupon per uno sconto per il servizio il giorno del matrimonio. Davvero interessanti le proposte di Giulia Amato il cui stand era allestito con numerose Barbie Sposa “prestate” da alcune sue clienti.

Infine una parola al concorso per i giovani designer provenienti da numerose accademie io ho votato il progetto di Greta Ardizzoni dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone. Vi invito a fermarvi e a farvi illustrare i loro progetti: tra loro ci saranno le ”firme” di domani!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...