“Salvare il pianeta va molto di MODA”  

Nel titolo la frase che riportavano importanti riviste del settore come Vogue o Harper’s Bazaar  negli anni ’90 nell’ambito di un movimento : The Green Movement of Fashion.

L’industria della moda (tessile-abbigliamento in particolare)  sembrerebbe essere una delle più inquinanti con oltre 350,000 tonnellate di vestiti che finiscono in discarica ecco quindi che il glamour deve scendere a patti con un sentimento ecolgically – friendly.

Il seme che diede origine all’attenzione della moda verso la sostenibilità fu una conferenza a  Copenhagen in cui si confrontarono il mondo della moda e i media mondiali.  Nasce quindi la moda green il cui obiettivo è quello di orientare le scelte del consumatore verso acquisti responsabili in tema ambiente.

In Italia il pioniere dei tessuti organici fu Giorgio Armani che sperimentò i tessuti di canapa, in seguito accanita sostenitrice della moda ecologica  è stata  Stella McCartney . Attualmente la stilista scommette sul bio acetato lanciando una linea di occhiali pro natura.

Tra i numerosi marchi che aderiscono alla causa, è noto anche l’impegno di  H&M, che porta avanti, con un certo successo, la linea Conscious Collection e Exclusive, collezioni contraddistinte dall’uso di tessuti ecologici. Tra le fibre più innovative abbiamo : il Pinatex , un’alternativa alla pelle estratta dalle foglie di ananas, il Bloom foam ,che utilizza la biomassa delle alghe, e l’orange fiber che ha un effetto seta.

“Il brand ha l’intenzione di rendere il 100% della sua produzione interamente eco entro il 2030” dichiara Catarina Midby, la manager alla sostenibilità di H&M e precisa : “ sebbene il reperimento di materiali ecologici comporti una spesa maggiore, la spesa per il consumatore non viene maggiorata, nell’ottica di un investimento nell’abbigliamento sostenibile”. Tante le iniziative in corso come quella di portare nello store una busta con capi usati e ricevere un buono sconto per acquisti all’interno.

Veja il brand dei francesi  Kopp e Marillon ha messo in vendita Campo delle sneakers prodotte con un tessuto cerato derivato da materiali di scarto.

Ecco quindi un modo nuovo per fare acquisti con un occhio glamour, ma attento alla salvaguardia del pianeta. In fondo tutta questa tecnologia deve pur portare a risultati importanti nei vari settori e la moda (ecologica) sembra indirizzata verso l’eccellenza!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...