Insufficienza venosa: dalla teoria alla pratica con le risposte in diretta del Dott. Massimiliano Gnoni

Venerdì 19 giugno si è svolta una diretta sul canale You Tube di Wikenfarma in cui si è affrontato il tema dell’insufficienza venosa:  un problema che affligge fino all’80% della popolazione, maschile e femminile, anche se con gradi d’intensità  differenti.

Dopo una prima parte dedicata all’anatomia e alla fisiologia del sistema vascolare (mi ha particolarmente interessato l’irroramento del piede poi vi spiegherò perché!) ne ha spiegato l’eziologia mettendo in evidenza come le posture scorrette possano essere causa o concausa del problema.

Il tempo dedicato alle domande è stato ampio ed il Dott. Gnoni*, che ha un curriculum davvero notevole, ha risposto in modo esauriente a tutti i quesiti in modo chiaro e coinciso togliendo dubbi e chiarendo vecchie credenze!

Nella foto il dott. Massimiliano de Carlo Direttore Commerciale di Wikenfarma promotore de “‘INCONTRO CON L’ESPERTO” ed il dott. Massimiliano Gnoni chirurgo vascolare di Vt

Ecco un elenco degli aspetti più interessanti che hanno un riscontro utile nella pratica:

Terapie:

Integratori: a base di  diosmina, esperidina, meliloto, ippocastano e rutina indispensabili dalle forme lievi come gonfiore e stanchezza dovuti al caldo o alla postura fino ai casi trattati chirurgicamente per vene varicose. Quindi non fatevi convincere dal parere di chi sostiene che non servono a nulla! Sono davvero utili a patto che si prendano regolarmente non solo quando si ricorda!

Terapia sclerosante utile, ma deve essere eseguita da mani esperte!

Carbossiterapia proposta in genere dal medico di medicina estetica risulta utile per lo smaltimento dei liquidi in eccesso e la riduzione delle cellule adipose.

Stili di vita

Abolire o ridurre la sedentarietà e le posture errate come incrociare le gambe. Evitare abiti troppo stretti e stare esposti per lungo tempo a fondi di calore eccessivo.

Sport: non va eliminato poiché i benefici dell’attività fisica vanno oltre i possibili danni. In caso di presenza di capillari visibili, ma anche nel caso di sport estremi ed in presenza di problematiche risulta maggiore il danno dovuto all’immobilità. Con presenza di varici un piccolo accorgimento potrebbe essere quello di usare calze elastiche a compressione graduata. Consiglio valido per uomini e donne!

Scarpe (ecco svelato il mio personale interesse per la circolazione del piede!) non sono propriamente sotto inchiesta i tacchi alti, ma la postura che si viene a creare quando l’aderenza al terreno non è adeguata. Fare pressione sulle punte dei piedi o sulle caviglie riduce il ritorno venoso con sensazione di gonfiore ed affaticamento che a lungo andare possono portare ad una vera e propria problematica più profonda. Anche le ballerine sono sotto inchiesta per lo stesso motivo, quindi in caso di utilizzo di scarpe a suola piatta andrebbero inserite delle suolette apposite.

Se volete saperne di più potete rivedere la diretta cliccando questo link : https://youtu.be/_LcwW_8Cn4Y

*Massimiliano Gnoni
Dirigente Medico UOC Chirurgia Vascolare Endovascolare
Ospedale Belcolle AUSL Viterbo
Dal 2006 è dirigente medico presso la UOC Chirurgia Vascolare ed Endovascolare dell’AUSL Ospedale di Viterbo, dove nei primi anni si dedica all’impiego della metodica totally laparoscopica nella patologia ostruttiva e dilatativa dell’aorta addominale sottorenale. Successivamente darà grande sviluppo alla chirurgia endovascolare, dopo essersi impegnato per anni al perfezionamento delle procedure mini invasive vascolari, nel 2012 gli viene conferito l’Incarico dirigenziale in Chirurgia Endovascolare fascia C2 e nel 2015 l’incarico Alta Specializzazione in Chirurgia Endovascolare C1
Referente per la Nefrologia e Dialisi nella gestione chirurgica delle fistole complicate
Consulente per il Comitato Aziendale Valutazione Sinistri AUSL Viterbo
Consulente per la UOC di Medicina Protetta e presso la Casa Circondariale di Viterbo, componente dell’equipe incaricata degli interventi chirurgici su pazienti in stato di detenzione, tra cui detenuti in regime di 41bis massima sicurezza….


http://www.massimilianognoni.com/

One Reply to “Insufficienza venosa: dalla teoria alla pratica con le risposte in diretta del Dott. Massimiliano Gnoni”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...