Inviata speciale a Riga (Lettonia)

Diario di viaggio: 19-22 giugno 2015

Siamo arrivati un piovoso venerdì pomeriggio all’aeroporto di Riga e la nostra guida accogliendoci ci riferisce che “la pioggia è normale intorno al solstizio d’estate e ci sono dei detti antichi che dicono che è impossibile liberarsi della pioggia in questo periodo”, ma subito dopo ci rassicura dicendo che il tempo è in miglioramento.

abbobbi solstizio addobbi solstizio1

Infatti dopo un breve trasferimento in pulmann siamo arrivati al nostro Hotel, il Radisson Blu Elizabete,  con un timido raggio di sole che ci ha invitato, appena disfatti i bagagli e dopo avere avuto dal nostro accompagnatore Francesco Caradente tutte le indicazioni utili, ad uscire alla scoperta della città.

albergo4 albergo1 albergo2 albergo3

Mi ha colpito subito la sensazione di ordine e la pulizia, i palazzi austeri e le vie grandi.

palazzi austeri palazzi austeri1 palazzi austeri2 palazzi austeri3

Dopo cena con alcuni compagni di viaggio, incantati dal fatto che alle 22.00 fosse ancora giorno, siamo andati a fare un giro in centro : tanti locali e tanta musica, ahimè i cocktail lasciavano a desiderare, ma forse siamo stati solo sfortunati!

serata 1 serata 2 serata 3 serata4 serata5 serata6

La mattina del sabato ci accoglie il giro della città vecchia e mi appare subito diversa da quella che avevo visto la sera precedente. Mi affascinano i tanti caffè all’aperto ed i tantissimi fiori colorati, così come gli addobbi per festeggiare il solstizio d’estate che qui sembra essere più importante del Natale.

addobbi solstizio2 caffe caffe1 caffe2 caffè3 caffè4 fiori fiori1 fiori2 varie42 varie43 varie44

Qualche notizia storica da parte di Linda, la nostra guida, che ci racconta della recente storia di libertà del suo paese proprio sotto il Monumento della Libertà (la statua viene chiamata amichevolmente Milda: il nome era molto in voga al tempo della sua costruzione) dove le 3 stelle in alto rappresentano le tre regioni storiche della Lettonia.

statual statual1

Ed arriviamo ai giardini davanti al Palazzo dell’Opera dove da poco si è concluso il Festival dedicato a Puccini e alla cattedrale con il suo incredibile organo che all’epoca della costruzione era il più grande d’Europa con un’ottima acustica e con canne che vanno da pochi cm a 10 metri! Il chiostro ha rappresentato una vera scoperta: vi erano conservati , oltre a campane antiche ed bassorilievi, anche reperti bellici come cannoni e mine!

teatropuvccini varie18 varie19 varie20 varie21 cattedrale1 cattedrale3 cattedrale4 cattedrale5 cattedrale8 cattedrale9jpg cattedrale10jpg cattedrale11pg cattedrale13 cattedrale14

Nel pomeriggio gita con il battello sul fiume Daugava dove abbiamo potuto vedere la torre delle telecomunicazioni e le isole artificiali dove gli abitanti della città si ritirano per qualche ora di relax o un bagno ristoratore (anche se ci comunicano che in piena estate non si superano i 25 °!).

battello2 battello3 battello7 battello8 battello9 battello10 battello11 battello19 battello20 battello14

Poco prima abbiamo fatto un salto al Central Market un’incredibile struttura creata ricollocando 5 Hangar rimasti in disuso dall’ultima guerra ed adibiti ad area di mercato ortofrutticolo e non solo. Infatti in ogni struttura sono ospitati prodotti di un’unica categoria. Abbiamo pesce, carne, latticini, frutta e verdura e roba della casa.

central market central market1 central market2 central market3 central market4 central market5 central market6 central market7

In serata una visita nel quartiere liberty ci ha proposto interessanti palazzi che all’epoca della loro costruzione non erano stati molto apprezzati dagli abitanti e considerati degli “autentici orrori”.

liberty8 liberty9 liberty10 liberty11 liberty12 liberty13

Al nostro rientro alcuni di noi hanno potuto assistere ad un evento davvero inconsueto per Riga: il primo Gay Pride internazionale che si è svolto tra musica e balli in un clima molto sereno e solidale anche se la città era stata messa praticamente sotto allarme (alla luce dei fatti ingiustificato).

gay gay1 gay2 gay3

La domenica mattina ci attende un’escursione al Gauja National Park con la visita al Castello di Turalda, la tomba della Rosa e la grotta Gutman. (Sembra che l’acqua che sgorga dalla roccia all’interno della grotta abbia poteri benefici e quindi nessuno di noi ha esitato a immergerci la mano…non si sa mai!)

parco38 - Copia parco37 parco36 parco41

Incredibili le statue di granito disseminate nel parco ed abbiamo assistito anche all’inizio di una messa in perfetto stile protestante. (anche se sembrava di aver fatto un salto nel passato di almeno 100 anni…)

parco22 parco23 parco24 parco25 parco26 parco44 parco45 parco46 parco47 parco48 parco49

Nel pomeriggio via allo shopping in giro per la città dove ho scoperto che nel raggio di un km quadrato c’erano ben tre centri commerciali. Uno molto vicino all’albergo il Riga Gallery un po’ più piccolo , ma con ben 7 piani di negozi dove si potevano trovare marchi locali accanto a quelli internazionali come Mango, Stefanel o Max&Co.

cc1 cc2 cc3 cc4

Lo Stockmann con i suoi 4 piani (molto simile alla nostra Rinascente o Coin) e la Galerija Centrs inserita in un magnifico palazzo del 1902 in cui si poteva ammirare anche una preziosa mostra con fotografie d’epoca che hanno immortalato i natali del grande magazzino che risalgono al 1942!

cc5 cc7 cc9 cc12 cc13 cc14 cc15 cc18

Qui anche i negozi di souvenir sono adorabili con grande attenzione per i dettagli ed è un paradiso per gli amanti dei gatti come me! Qui il gatto nero è praticamente venerato e se ne trovano in versione statua anche sui tetti delle case, ma anche su calamite ed altri oggetti.

gatt11 gatti gatti7 gatti8 souvenir souvenir1 souvenir2 gatti3

Tra le cose da acquistare caviale e salmone che rispetto all’Italia sono di ottima qualità e con prezzi molto inferiori ed i tessuti di lino. Molto bella, e con prezzi più accessibili di quelli che recentemente avevo visto a Copenhagen, anche l’ambra baltica. Tra le squisitezze il cioccolato Laima che ho scoperto tra le viuzze della città vecchia e sono riuscita anche a portare a casa una versione baltica del mio adorato Vogue!

ambra cioccolata cioccolata1 cioccolata2

IMG_0934

La serata di gala della domenica è stata molto apprezzata per l’ambientazione, la musica, il cibo e l’aria molto affiatata tra i commensali.

cena2 cena1 cena

La mattina del lunedì prima della partenza abbiamo fatto un’ultima escursione della città alla ricerca degli ultimi souvenir che era possibile ancora inserire in valigia e con un pizzico di nostalgia abbiamo preso la strada del ritorno!

varie38 varie39 varie31 varie32 varie33 varie34

Si Riga mi è davvero piaciuta!

Annunci

Un pensiero su “Inviata speciale a Riga (Lettonia)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...